Dopo la chiusura della possibilità del prestito di titoli impostato come mossa difensiva nei confronti di eventuali ambizioni di conquista da parte di Generali, le quote di Intesa San Paolo da parte della stessa Generali sono scese al 3,2%.

Questo è quello che si evince se si va a leggere sul sito web di Intesa Sanpaolo che è stato aggiornato proprio oggi.

Infatti Generali alla data del 15 febbraio deteneva il 4,592% di Intesa San Paolo del quale l’1,078% era detenuto come prestito titoli.

Intesa ha pubblicato lo stop venerdì in quanto è allo studio la possibile integrazione con Generali.
Philippe Donnet CEO di Generali ha dichiarato che il Consiglio di Amministrazione che si riunirà il 16 marzo per approvare i conti del 2016 discuterà anche l’eventuale destino della quota in Intesa Sanpaolo.